Valtidonesi fuori dalla Coppa Italia

Due pasticci difensivi
spianano la strada al Carpaneto 4-2

Un momento della gara con il Vigor Carpaneto giocata sotto una pioggia battente.

Due papere della difesa del Nibbiano&Valtidone, la prima addirittura clamorosa,hanno facilitato il passaggio del turno in Coppa Italia d’Eccellenza al Vigor Carpaneto in una gara sostanzialmente equilibrata che a due minuti dal termine poteva ancora essere raddrizzata.
Nei primi venti minuti, giocati sotto una pioggia battente, le due squadre, entrambe prive dei centravanti titolari Franchi e Piccolo, si sono equivalse. Poi al 21’ il grande pasticcio che dà una prima svolta alla gara: Ruopolo effettua un retropassaggio al portiere con forza eccessiva e Cabrini, anziché spazzare decisamente, gigioneggia facendosi soffiare il pallone dall’ex D’Aniello che non ha difficoltà a mettere in rete. Il Nibbiano & Valtidone accusa il colpo e alla mezz’ora, si fa sorprendere da una bella incornata di Compiani che raddoppia.
Nella ripresa l’ingresso contemporaneo di Jakimovski, Frigoli e del rientrante De Matteo sembra dare nuovo vigore ai valtidonesi che premono costantemente e al 57’ accorciano le distanze con Ruopolo che va a segno con un prepotente colpo di testa su calcio d’angolo. Ma dieci minuti dopo, su un’azione di allegerimento del Carpaneto, dopo una ribattuta di Cabrini su tiro di Minasola un nuovo pasticcio difensivo permette all’opportunista D’Aniello di ribadire di prepotenza in rete il suo secondo gol personale ed il 3-1 per i biancazzurri. Il Nibbiano & Valtidone non si perde d’animo e riprende a macinare gioco e a due minuti dal termine del tempo regolamentare El Yamani, subentrato a un ormai spento Arena, riapre i giochi con un’imperiosa incornata. Tutto il Nibbiano & Valtidone si riversa in avanti alla ricerca del 3-3 che darebbe la qualificazione e al secondo minuto di recupero il pari sembra cosa fatta col pallone che danza a lungo davanti alla porta del Carpaneto senza che nessuno, dopo una serie di batti e ribatti riesca a buttarlo dentro. Così, secondo la classica regola del “gol sbagliato, gol subìto”, sul rinvio alla disperata della difesa biancazzurra s’invola Minasola e De Matteo lo abbatte con uno sciagurato intervento in area. Il conseguente rigore, trasformato dallo stesso Minasola proprio all’ultimo secondo, fissa il risultato sul 4-2. Un risultato eccessivamente penalizzante per i valtidonesi, in quanto le due squadre si sono equivalse sul piano del gioco confermando di meritare le rispettive posizioni di vertice in campionato, ma che appare del tutto legittimo, in quanto il Carpaneto ha saputo sfruttare con merito le amnesie difensive degli avversari. Amnesie sulle quali mister Perazzi avrà di che lavorare, visto che ultimamente si vanno ripetendo con un po’ troppa frequenza.

Associazione Sportiva Dilettantistica Nibbiano & Valtidone Via Campo Sportivo - 29010 Pianello Val Tidone (PC) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice Fiscale e partita IVA 01721280335
Privacy