banner

Anche la Cenerentola esce con un pareggio dal Pio Zuffada: 2-2

Prime o ultime per noi... pari sono

Sei pareggi nelle ultime sette partite: tre contro le prime tre della classe
e tre contro le ultime tre. Il Nibbiano & Valtidone, dall’inizio del girone di ritorno,
sembra non fare differenze. Qualunque sia il livello dell’avversario
sempre in parità finisce. Così come ci esaltiamo lottando alla pari
contro le squadre più forti, così ci deprimiamo contro le più deboli
adeguandoci al loro livello. Un inspiegabile saliscendi di rendimento
che lascia perplesso e un po’ amareggiato lo stesso mister Tassi. A questo punto,
dato che ormai le posizioni di vertice si allontanano sempre più,
si dovrebbe puntare a una tranquilla salvezza iniziando a lavorare per il futuro.
L’importante è che il pubblico, apparso ultimamente un po’ troppo freddo
e distaccato, non faccia mancare il suo calore e il suo appoggio alla squadra,
prendendo esempio dai sostenitori della Casalgrandese che,
malgrado i loro beniamini siano ultimissimi con soli 7 punti,
non hanno smesso di incitarli dal primo all’ultimo minuto.
Domenica prossima a Busseto con il Pallavicino (v. locandina),
di appena un punto avanti a noi, ci attende un incontro da combattere
all’arma bianca perché in questo caso i tre punti valgono doppio!

Nelle riprese di Marco Ricci i 4 gol (Mangiarotti e Di Gennaro per il Nibbiano & Valtidone,
due volte Aracri per gli ospiti) e i momenti più salienti della partita. Notevole la rovesciata
di Filipov che ha colpito il palo in avvio di partita e due grandi parate di Criscione.

Leggi qui la cronaca di Libertà

Uno scialbo 0-0 che fa comodo solo ai parmensi

A Salsomaggiore andamento lento.
Per risalire occorre più grinta

Nemmeno contro la compagine parmense, terzultima in classifica,
il Nibbiano & Valtidone è riuscito a ingranare la marcia della continuità
di rendimento. Come a Fidenza (con la Fidentina, penultima) ai valtidonesi
è mancata la grinta che erano stati capaci di mostrare contro le prime della classe,
e altri due punti preziosi sono stati lasciati per strada. La squadra ha mantenuto
per tutta la partita un ritmo blando favorendo l’impostazione difensiva dei salsesi.
Così, se il reparto arretrato, dove Tacchinardi ha validamente sostituito
lo squalificato Lorusso, non ha praticamente corso rischi, le occasioni da rete
create dalle punte sono state poche e quelle poche gettate al vento.
Con Di Gennaro non al meglio della condizione, la via del gol sembra divenuta
una chimera. E allora, in attesa di diventare grandi, sarà bene guardarsi
alle spalle perchè, con tanti punti persi con le squadre più "accessibili"
si è finiti sull’orlo dei playout. A questo punto domenica prossima al Pio Zuffada
contro il fanalino di coda Casalgrandese (v. locandina) la vittoria, per la Tassi band,
più che un auspicio diventa un imperativo categorico

Una delle occasioni da rete senza esito del Nibbiano & Valtidone. Sinigaglia calcia da buona posizione
al centro dell’area piccola ma il suo tiro verrà agevolmente controllato dal portiere avversario.

Leggi qui la cronaca di Libertà








Associazione Sportiva Dilettantistica Nibbiano & Valtidone Via Campo Sportivo - 29010 Pianello Val Tidone (PC) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice Fiscale e partita IVA 01721280335
Privacy