banner

 

Rastelli settebellezze col Nibbiano in trasferta
I corsari della Valtidone affondano anche il Colorno (3-1)

Pronostico rispettato anche nella città ducale dove i biancazzurri ottengono la settima vittoria consecutiva in trasferta, confermandosi la miglior squadra corsara del girone. Come ormai è sua consuetudine lontano dal Molinari, la banda Rastelli ha sfoderato una prestazione superlativa contro un avversario tutt'altro che remissivo capace di costruire ottime trame di gioco e poco incisivo solo in fase conclusiva anche per merito di una retroguardia dove Fogliazza, Castellana, Esposito e Boccenti hanno chiuso ogni spazio nei momenti decisivi. Ai biancazzurri è comunque bastato un tempo per avere ragione dei padroni di di casa andando al riposo con un rassicurante 2-0 e limitandosi poi nella ripresa a controllare i parmensi con bella sicurezza, salvo calare nel finale il colpo di grazia della terza rete. Il gol su rigore del Colorno, messo a segno sui titoli di coda, quando il Nibbiano, ormai certo della vittoria, aveva tirato i remi in barca, ha solo valore per la cronaca. Ancora a secco per la seconda partita consecutiva bomber Grasso, che comunque si è dato un gran daffare per la squadra, l'eroe della giornata è stato finalmente Minasola, avviato a ritornare il nostrano "rombo di tuono" che, dopo aver saggiato i riflessi di Monteverdi con un gran tiro dal limite, lo trafiggeva imparabilmente al 15' con un gol capolavoro come di rado se ne vedono nelle categorie dilettantistiche. Una decina di minuti dopo, a seguito di una combinazione con Grasso, "Mina" forniva all'eccellente Esposito l'assist per il raddoppio mentre, a inizio ripresa, era il palo a negargli la gioia della doppietta personale. La terza rete - messa a segno di testa su punizione pennellata da Vingiano - è opera di un altro tra i migliori in campo, quel giovane Boccenti che deve solo perder il vizio di avventurarsi ogni tanto in pericolosissimi dribbling nei pressi dell'area di rigore che, quando persi, possono diventare letali. Non si può infine sottacere la maiuscola prova di un Kenzin in costante crescita, motore a tutto campo con una visione di gioco e doti tecniche degne di una categoria superiore. Con tutto quanto di positivo sono ancora una volta riusciti a mostrare in trasferta, riusciranno quindi i nostri eroi a "conquistare" anche il terreno di casa nel prossimo incontro che li vedrà ospitare la seconda in classifica Terre di Castelli ? E' quello che il presidente Alberici e tutti i tifosi si augurano e che mister Rastelli deve finalmente riuscire a ottenere dai suoi per proseguire in una marcia sicura e senza sorprese verso il traguardo dei play off.

Gol e highlights della partita a cura di Pier e Darietto

Leggi qui la cronaca, le pagelle e le interviste di Villaggi su Libertà

 

Al Molinari serve un esorcista: quarta sconfitta consecutiva per il Nibbiano.
La Correggese passa nell'unica occasione.
Ai padroni di casa negato un rigore solare e forse due

La maledizione del campo non più amico del Molinari è ormai diventata un serio problema per mister Rastelli. Quattro sconfitte casalinghe consecutive, tutte di misura e tutte maturate attraverso singoli episodi che hanno ribaltato quello che avrebbe potuto essere l'esito degli incontri, non possono essere solo frutto del caso ma occorre identificare al più presto quel male oscuro che impedisce alla squadra di conseguire anche dinnanzi al proprio pubblico quelle vittorie che, di contro, ottiene in trasferta da ormai sei turni consecutivi. Va però detto che non può essere un caso nemmeno il fatto che da inizio campionato i valtidonesi debbano affrontare (soprattutto in casa) arbitraggi pesantemente avversi con rigori contrari concessi con estrema facilità e rigori a favore negati anche quando sono di una chiara evidenza. Sarebbe forse ora che la società facesse sentire autorevolmente la propria voce in Federazione perchè non è il primo anno che il Nibbiano&Valtidone è troppo spesso vittima di arbitraggi infelici. Anche contro la Correggese un solare sgambetto in area su Kenzin lanciato a rete (appena dopo il vantaggio degli ospiti) veniva incredibilmente trasformato in un fallo contrario dall'arbitro che inoltre, in pieno recupero, sorvolava su quello che, visto al replay, appare come un chiaro abbattimento di Ababio ad altezza del dischetto del rigore. Detto di questi non secondari episodi contrari, per il resto si è trattato di un incontro estremamente equilibrato tra due squadre forti che si sono reciprocamente concesse pochissime occasioni da rete e che sarebbe stato più giusto terminasse in parità. I biancazzurri devono però recitare il mea culpa per il gol subito (ancora una volta) da calcio d'angolo, con alcuni difensori che non sono riusciti a intervenire sullo spiovente da corner lasciandosi anticipare dall'abile guizzo vincente di Leonardi. Clamoroso, infine, anche l'errore di bomber Grasso a cinque dal termine, che ha girato a lato di testa, a porta vuota, un millimetrico assist di Lancellotti. In questi due episodi, al di là dei rigori non concessi, va ricercata la differenza tra le due contendenti che ha reso possibile e giustificato la vittoria dei reggiani. Imperativo, a questo punto per i biancazzurri, per non mettere a rischio la zona playoff sino ad ora meritatamente conquistata, sarà proseguire nei successi esterni anche in quel di Colorno nell'anticipo di sabato prossimo e sfatare finalmente il tabù del Molinari nel successivo, delicatissimo incontro con la damigella d'onore Terre d Castelli.

Gol e highlights della partita a cura di Pier e Darietto

Leggi qui la cronaca, le interviste e le pagelle di Villaggi su Libertà

 

Trasferte sempre terre di conquista per Rastelli: sei vittorie su sei incontri.
Anche a Salsomaggiore i biancazzurri calano un poker sul velluto

Le statistche non lasciano spazio a dubbi: il Nibbiano&Valtidone da trasferta di mister Rastelli è una macchina da gol e da vitttorie nettamente superiore a quella che si esibisce sul terreno amico. Sei vittorie, infatti, su sei trasferte disputate con 18 reti segnate e solo una subita, mentre in casa il bilancio è praticamente in pareggio con tre vittorie, tre sconfitte, 11 reti fatte e 9 subite. E' vero che nel mezzo c'è anche la vittoria, teoricamente casalinga, per 3-2 sul Rolo ma ottenuta giocando sul campo "Puppo" di Piacenza. Anche sul terreno della nobile decaduta Salsomaggiore (lo scorso campionato in serie D) l'undici valtidonese l'ha fatta da padrone, malgrado l'assenza di bomber Grasso, e senza neppure patire un patema d'animo dal primo all'ultimo minuto. C'è voluta solo una mezz'oretta per prendere le misure alle non troppo incisive velleità del salsesi e poi, nel giro di sette minut, i biancazzurri hanno messo una pesante ipoteca sulla partita. Prima con il redivivo Minasola, abile a girare al volo in rete un millimetrico assist su punizione di Lancellotti (con uno schema più volte studiato in allenamento) e poi con violento tap-in di Vingiano su precedente fiondata di Ababio dal limite respinta da Menta. Andati al riposo in doppio svantaggio i padroni di casa tentavano una timida reazione nella prima parte della ripresa sempre contenuti senza problemi da un'attenta difesa tornata sotto la regia dell'impeccabile Fogliazza. Ma la voglia di mettersi in evidenza dei subentrati dalla panchina del Nibbiano creava poi le occasioni per gli ospiti di arrotondare il punteggio. Il 3-0 veniva per opera di Michelotto che ancora una volta ricordava, a chi se ne fosse dimenticato, quali sono le sue qualità di goleador raccogliendo al volo un delizioso cross di Lancellotti dal lato opposto e giustiziando l'incopevole Menta con un perfetto diagonale. Il 4-0 era infine propiziato dall'ormai quasi recuperato Minasola che  involandosi a modo suo sulla destra, si liberava del proprio marcatore diretto e serviva per Kenzin  a centro area un rigore in movimento che il diciannovenne ucraino non falliva a coronamento di un'eccellente prestazione nella mezz'ora che si è visto in campo in sostituzione dell'infortunato Borsatti. Rientrato quindi dalla città termale ritemprato da un poker di reti, il Nibbiano&Valtidone è ora chiamato nel prossimo turno a "espugnare" il terreno di casa contro la forte Correggese, sotto di un punto, per tenerla dietro in classifica e nello stesso tempo non perdere di vista il secondo posto occupato dal Terre di Castelli quattro punti sopra. Ma a ranghi completi, col rientro di Grasso e un Minasola in crescendo, questa può essere davvero l'occasione per tornare a far sorridere il "Molinari".

Gol e highlights della partita a cura di Pier e Darietto

Leggi qui la cronaca di Villaggi su Libertà



Associazione Sportiva Dilettantistica Nibbiano & Valtidone Via Belloni, 1 - Nibbiano - 29031 Alta Val Tidone (Piacenza) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice Fiscale e partita IVA 01721280335
Privacy