banner

In via precauzionale cancellate tutte le gare nel piacentino

Coronavirus sul campionato
rinviato l'incontro col Borgo San Donnino

Questo il comunicato emesso dal Comitato Regionle Emilia Romagna di Bologna in merito all’emergenza Coronavirus che ha colpito la Lombardia con la sospensione di tutte le partite nella provincia di Piacenza. Tra le partite interessate dovrebbe esserci anche quella del girone D di Serie D tra Fiorenzuola e Lentigione, anche se la Lega Nazionale Dilettanti non ha ancora emesso nessun comunicato in tal senso. ‘La Prefettura di Piacenza ha stabilito con una ordinanza la sospensione di tutte le manifestazioni sportive della provincia per i giorni 22 e 23 febbraio. Rinviate tutte le gare di calcio dilettantistico in ogni categoria di campionato. Il CRER dispone la possibilità di rinviare le gare in trasferta per le società che hanno più di un giocatore proveniente dalle zone coinvolte Per fronteggiare le criticità che stanno emergendo nel territorio lodigiano confinante e in particolare nei comuni prossimi al territorio della provincia di Piacenza (Codogno, Casalpusterlengo, Castiglione d’Adda, Maleo, Fombio, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, San Fiorano, Castelgerundo) interessati dai casi del Coronavirus, pur non in presenza di evidenze inerenti ad un’emergenza sanitaria in atto (in questo momento sono sotto osservazione alcuni residenti nel territorio della provincia di Piacenza), la Prefettura di Piacenza ha emesso una ordinanza che sospende tutte le manifestazioni ricreative pubbliche (comprese quelle sportive) per i giorni 22 e 23 febbraio 2020.Considerata la serietà della situazione, il Comitato Regionale dell’Emilia Romagna dispone la possibilità, per tutte le società aventi nel proprio organico più di un giocatore proveniente dalle zone interessate dal Coronavirus, di rinviare le gare in programma nel weekend a data da destinarsi. “In questo momento è necessario evitare ogni forma di allarmismo – dichiara il presidente regionale Paolo Braiati – ma al contempo vogliamo tutelare nel miglior modo possibile la salute di tutti i soggetti coinvolti nel movimento”. Se non si svilupperanno focolai dell'infezione in altre zone dell'Emila Romagna Il Nibbiano&Valtidone dovrebbe tornare in campo domenica 1 marzo sul campo dell'Arcetana (v. locandina), formazione in lotta per la salvezza.

E intanto la Bagnolese scappa a +6

Regaliamo un'ora al Rolo
poi entra Valim e cambia la partita
ma il forcing finale non schioda lo 0-0

Se dopo la sofferta vittoria nel derby l'obiettivo dichiarato era non lasciare più punti per strada, l'inizio in quel di Rolo non è stato certo dei più confortanti per la Mantelli band che, incapace di andare oltre il nulla di fatto contro i reggiani, vede la capolista Bagnolese, ancora vittoriosa, allontanarsi di altri due punti. Così ora non sarà più sufficiente contare sulla vittoria nello scontro diretto, ma bisognerà anche sperare in qualche inciampo della prima della classe per avere l'opportunità di raggiungerla. E pensare che oggi tutte le pedine chiave erano tornate disponibili ma di queste solo capitan Jakimovski è sceso in campo sin dall'inizio. Il tanto atteso e invocato Valim è rimasto in panchina per una buon'ora insieme a Ridolfi, mentre Aspas ci è inspiegabilmente rimasto per l'intero incontro. Il primo tempo ha visto un inizio arrembante dei padroni di casa, che dal settimo al nono minuto collezionavano tre corner consecutivi, poi il gioco si è spostato prevalentemente a centrocampo dove le avversarie hanno dato luogo a un confronto maschio ma privo di spunti tecnici di rilievo e di pericoli per le rispettive porte, se si eccettua un gran salvataggio di Lupesci su tiro ravvicinato di Rinieri al 25' e un destro dalla distanza di Papi, nell'unica occasione in cui è riuscito a mettersi in luce. La prima fase di gioco terminava facendo segnare un miglior piglio del Rolo in quanto a grinta e determinazione e la purtroppo ormai ricorrente sterilità dell'attacco valtidonese. Dopo un quarto d'ora della ripresa senza azioni degne di nota e con portieri inoperosi, mister Mantelli prova a ridisegnare l ' attacco con gli inserimenti di Ridolfi e Valim al posto di Solinas e Comi. E subito cambia la partita. Al 64' mischia furibonda in area Rolo con Della Corte che prima salva di pugno e poi con Vincenzi che mura la conclusione di Valim. Ancora Valim al 67' fornisce un assist al bacio in area per Sane, ma Casarano ci mette una pezza ed è poi e' Facciolla che di testa da posizione ravvicinata deposita la sfera, colpita troppo centralmente, tra le braccia di Della Corte. Al 76' di nuovo Valim , ostacolato da un difensore non riesce a concludere ma la palla finisce a Ridolfi che di destro impegna Della Corte. Ancora sugli scudi il portiere reggiano all' 80' quando dice no a un corner insidioso "alla Palanca" battuto da Corbelli (subentrato a Sane). Il Rolo vacilla e il forcing del Nibbiano&Valtidone si fa senza tregua: all' 84' ancora una punizione di Corbelli respinta da Della Corte e, un minuto dopo, una nitida occasione in piena area per Di Placido che si fa però incantare dall'insuperabile numero uno avversario. Ci prova ancora Valim su punizione da limite all' 89' murata dalla difesa. Anche nei 4 minuti di recupero il fortino del Rolo resta sotto assedio, ma riesce a resistere e a portare a casa il risultato ad occhiali che, ai nostri colori, fa vedere lontana due passi in più l'agognata prima posizione. L'inattesa sconfitta del Piccardo e il nuovo pareggio del Rolo, fermato dall'Agazzanese, ci mantengono comunque da soli al secondo posto, gradino che domenica prossima dovremo assolutamente confermare nell'incontro casalingo col Borgo San Donnino (v. locandina) come trampolino di lancio verso le nostre non sopite ambizioni.

Il rientro di Valim al quarto d'ora del secondo tempo dopo un lungo infortunio, ha dato una scossa a un Nibbiano&Valtidone apparso sino ad allora impotente in attacco e le occasioni sono fioccate, ma non quella capace di mandare la palla nella rete del Rolo. C'è da sperare che, ora che sembra pienamente recuperato, il fantasista brasiliano possa venire impiegato sin dall'inizio perché il suo movimento è capace di creare spazi e aprire varchi anche per i compagni dell'attacco.

Leggi qui la cronaca di Libertà



Associazione Sportiva Dilettantistica Nibbiano & Valtidone Via Campo Sportivo - 29010 Pianello Val Tidone (PC) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice Fiscale e partita IVA 01721280335
Privacy