banner

Altra grande rimonta per il 2-2 in casa della primissima

In 6 minuti all’inferno e ritorno.
Poi trema la Correggese

A soli quattro giorni dall’impresa di Rubiera, gli uomini di Mantelli si sono ripetuti in casa dell’imbattuta prima della classe, diciotto volte vittoriosa e in sole tre occasioni, prima d’ora, costretta alla divisione della posta. Ma l’impresa di oggi è ancora più gagliarda in quanto contro la Folgore i valtidonesi avevano subìto per tutto il primo tempo l’iniziativa dei padroni di casa mentre contro la Correggese sono partiti a raffica senza alcun timore reverenziale e hanno costretto nei primi venti minuti i reggiani nella loro area impegnando prima Sorzi con un tiro a fil di palo del debuttante Amore e colpendo poi un montante a portiere battuto su legnata di Bernazzani. Erano però i padroni di casa, forti di molti elementi da categoria superiore, a portarsi in vantaggio con un velocissimo contropiede finalizzato in rete da Landi e a fallire di poco il raddoppio con Carrasco. Lungi dal demoralizzarsi i nostri ragazzi riprendevano a macinare gioco e a misurarsi alla pari con la corazzata reggiana, trascinati da un immenso capitan Jakimovski certamente, oggi, il migliore dei 22 atleti in campo, finchè al 21’ della ripresa ancora Landi con un autentico eurogol da fuori area trovava il raddoppio. Ma anche stavolta lo 0-2 aveva l’effetto di scatenare l’adrenalina della banda Mantelli e dopo soli quattro minuti un incontenibile Di Gennaro, atterrato in piena area, si incaricava di accorciare le distanze sul conseguente calcio di rigore. Nemmeno due giri delle lancette e Piccolo, lanciato a rete in solitaria, veniva falciato da tergo: altro sacrosanto rigore che ancora Di Gennaro metteva a segno con la freddezza di cui sono capaci solo i bomber di razza. Nei minuti finali e nei cinque di recupero era la Correggese ad andare in affanno, forse temendo di vedersi ricambiare lo scherzetto che ci aveva fatto nell’incontro d’andata quando aveva ribaltato il risultato da 0-2 a 3-2 nel finale della partita. Finiva invece giustamente in parità col Nibbiano&Valtidone gratificato non solo dal punto pesante conquistato per la classifica, ma soprattutto dall’aver raggiunto la convinzione nei propri mezzi che non sono inferiori a quelli di nessun altra delle squadre più forti del girone. Adesso occorre saper sfruttare i prossimi due incontri casalinghi nel giro di soli 4 giorni, col Fiorano domenica 17 e col Felino mercoledì 20 (v. locandine) per allontanarci definitivamente dai bassifondi della classifica.

Pallone a destra e portiere a sinistra: è il rigore del 2-2 trasformato dal sempre più bomber Di Gennaro con chirurgica precisione, solo due minuti dopo aver messo a segno il penalty precedente con cui aveva accorciato le distanze. Al centro, col numero 18, Michele Piccolo su cui è stato commesso il fallo da rigore e il cui ingresso nella ripresa (come già con la Folgore) ha dato maggior incisività all’attacco, ancora orfano dell’ariete Zamble che potrebbe rientrare contro il Fiorano.

Leggi qui la cronaca di Libertà

A Rubiera un 2-2 in rimonta che fa morale e classifica

Con la Folgore un Nibbiano&Valtidone bifronte,
prima rospo e poi principe, agguanta il pari

Nel freddo recupero serale di Rubiera , al termine del primo tempo, che i reggiani padroni di casa avevano meritatamente chiuso in vantaggio per 1-0 (gol di Rinieri al 20’) senza che i valtidonesi fossero stati in grado di abbozzare un’ accettabile reazione, ci chiedavamo se poteva essere stata la doppia pausa di campionato dovuta al maltempo a vanificare tutti i progressi che la squadra aveva mostrato dall’avvento dell’era Mantelli. Ma è stato proprio a quel punto che una mossa del sergente-di-ferro che siede sulla nostra panchina ha cambiato il volto della partita. Al rientro in campo, fuori De Matteo (pur tra i migliori nel primo tempo) per far posto al giovane Peroni e consentire così l’ingresso di Piccolo al centro di un attacco che, ancora orfano dell’infortunato Zamble, non era stato sino ad allora in grado di incidere. La squadra si mostrava subito più viva ed aggressiva anche se, verso il quarto d’ora della ripresa, proprio mentre cercavamo di affacciarci con maggiore convinzione nell’area della Folgore venivamo trafitti, col più classico dei contropiede, da un’imprendibile staffilata di Hoxha. Ma lo 0-2 aveva l’effetto di un colpo di frusta o se volete di bacchetta magica per i nostri colori, perchè d’un tratto il brutto Nibbiano visto nella prima parte dell’incontro si trasformava da rospo a principe, offrendo una mezz’ora di calcio ad alto livello che non ha più fatto veder palla alla Folgore, riversandosi nell’area avversaria e creando occasioni a ripetizione. I frutti di questa pressione venivano colti prima da Di Gennaro che con un’altra delle sue magistrali punizioni accorciava le distanze a un quarto d’ora dal termine e poi da Piccolo che all’88’ ritrovava il fiuto del goleador mettendo nel sacco per il pareggio un corner battuto dallo stesso Di Gennaro. E sulle ali dell’entusiasmo, con i padroni di casa ormai allo sbando, c’è mancato solo un soffio che Dioh mettesse a segno addirittura la rete della vittoria. Un pareggio comunque strappato sul campo di una forte avversaria che non solo fa classifica in chiave lotta per la salvezza, ma soprattutto fa morale in vista del prossimo incontro, all’apparenza proibitivo, con la capolista Correggese (v. locandina). Certo che col carattere e il gioco messi in mostra nel secondo tempo di Rubiera qualunque impresa può diventare possibile.

Nella foto, Di Gennaro semina il panico nell’area della Folgore Rubiera presentandosi a tu per tu col portiere avversario , ma scivolerà al momento del tiro. Si rifarà poco dopo con una delle sue micidiali punizioni dal limite divenute, per gli avversari, ormai letali quanto un calcio di rigore.

Leggi qui la cronaca di Libertà



Associazione Sportiva Dilettantistica Nibbiano & Valtidone Via Campo Sportivo - 29010 Pianello Val Tidone (PC) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice Fiscale e partita IVA 01721280335
Privacy